Bollettino Meteo di Mercoledì 01 Aprile 2020

AVVERTENZE:

In considerazione di quanto indicato nel bollettino previsionale della giornata odierna, si raccomanda:

  • di adottare, secondo quanto previsto nelle rispettive pianificazioni, ogni utile dispositivo atto a segnalare e fronteggiare le gelate alle quote indicate.
  • di prestare particolare attenzione a tutte le strutture soggette alle sollecitazioni dei venti (pali della pubblica illuminazione, strutture provvisorie, gazebo, ecc.) e le aree alberate del verde pubblico.
  • agli Enti con competenza in ambito marittimo e ai Sindaci dei comuni costieri e delle isole, di prestare particolare attenzione alle coste e alle marine esposte al moto ondoso nonché ai mezzi in navigazione.
  • Di segnalare con ogni utile dispositivo, sulle zone montuose, la riduzione di visibilità sulla rete stradale di propria competenza.

Considerata la tipologia dei fenomeni attesi, si invitano Enti e Sindaci in indirizzo, ambito rispettive competenze, a porre in essere le raccomandazioni contenute nella nota “D.lgs. n.1/2018 e L.R.n.12/2017 – “Sistema regionale e nazionale di protezione civile – Programmazione e attuazione delle attività e misure finalizzate alla prevenzione non strutturale del rischio per gelate e nevicate” trasmessa da questa SORU in data 27/12/2019 con prot. n°2019.0787340, sulla base dei rispettivi piani di protezione civile al fine di ridurre i disagi alle popolazioni interessate con particolare riguardo per le fasce fragili della popolazione.

RISCHIO IDRAULICO E IDROGEOLOGICO PER GLI ASPETTI DI PROTEZIONE CIVILE:  

Livello di criticità:

Fenomeni poco significativi prevedibili sul territorio.

Livello di allerta:

nessuna allerta su tutte le zone (codice colore verde).

Bollettino Meteo di Martedì 31 Marzo 2020

AVVERTENZE:

In considerazione di quanto indicato nel bollettino previsionale della giornata odierna, si raccomanda:

  • Di verificare il regolare funzionamento del reticolo idrografico e dei sistemi di raccolta e allontanamento delle acque piovane.

Di controllare le aree a rischio frana, individuate nei p.s.a.i. dalle autorità di bacino, i versanti soggetti a fenomeni di erosione, e le zone sottostanti i versanti per la possibilità di trasporto a valle di materiali solidi, per effetto di ruscellamenti superficiali.

Di monitorare le aree alluvionali ed i corsi d’acqua che attraversano il proprio territorio con particolare riguardo ai punti singolari (ponti, aree golenali, restringimenti dell’alveo, strade-alveo,  ecc.)

Di prestare attenzione alle zone depresse, ai sottopassi stradali e ai luoghi e alla rete stradale prossimi a impluvi, canali e corsi d’acqua soggette ad allagamenti.

  • di adottare, secondo quanto previsto nelle rispettive pianificazioni, ogni utile dispositivo atto a segnalare e fronteggiare le gelate e le possibili nevicate alle quote indicate.
  • di prestare particolare attenzione a tutte le strutture soggette alle sollecitazioni dei venti (pali della pubblica illuminazione, strutture provvisorie, gazebo, ecc.) e le aree alberate del verde pubblico.
  • agli Enti con competenza in ambito marittimo e ai Sindaci dei comuni costieri e delle isole, di prestare particolare attenzione alle coste e alle marine esposte al moto ondoso nonché ai mezzi in navigazione.
  • Di segnalare con ogni utile dispositivo, sulle zone montuose, la riduzione di visibilità sulla rete stradale di propria competenza.

 

Considerata la tipologia dei fenomeni attesi, si invitano Enti e Sindaci in indirizzo, ambito rispettive competenze, a porre in essere le raccomandazioni contenute nella nota “D.lgs. n.1/2018 e L.R.n.12/2017 – “Sistema regionale e nazionale di protezione civile – Programmazione e attuazione delle attività e misure finalizzate alla prevenzione non strutturale del rischio per gelate e nevicate” trasmessa da questa SORU in data 27/12/2019 con prot. n°2019.0787340, sulla base dei rispettivi piani di protezione civile al fine di ridurre i disagi alle popolazioni interessate con particolare riguardo per le fasce fragili della popolazione.

 

RISCHIO IDRAULICO E IDROGEOLOGICO PER GLI ASPETTI DI PROTEZIONE CIVILE:  

Livello di criticità:

Fenomeni poco significativi prevedibili sul territorio.

Livello di allerta:

nessuna allerta su tutte le zone (codice colore verde).

 

seguirà avviso regionale di allerta per previste condizioni meteorologiche avverse ai fini di protezione civile per rischio meteo (neve e gelate), a partire dalle ore 20:00 di martedì 31 marzo 2020 e fino alle 08:00 di mercoledì 01 aprile 2020.

Bollettino meteo di lunedì 30 Marzo 2020

AVVERTENZE:

 In considerazione di quanto indicato nel bollettino previsionale della giornata odierna, si raccomanda:

  • di verificare il regolare funzionamento del reticolo idrografico e dei sistemi di raccolta e allontanamento delle acque piovane.

  RISCHIO IDRAULICO E IDROGEOLOGICO PER GLI ASPETTI DI PROTEZIONE CIVILE:  

Livello di criticità:

Fenomeni poco significativi prevedibili sul territorio.

Livello di allerta:

nessuna allerta su tutte le zone (codice colore verde).

Bollettino Meteo di Domenica 29 Marzo 2020

AVVERTENZE:

In considerazione di quanto indicato nel bollettino previsionale della giornata odierna, si raccomanda:

  • di verificare il regolare funzionamento del reticolo idrografico e dei sistemi di raccolta e allontanamento delle acque piovane.

RISCHIO IDRAULICO E IDROGEOLOGICO PER GLI ASPETTI DI PROTEZIONE CIVILE:  

Livello di criticità:

fenomeni poco significativi prevedibili sul territorio.

Livello di allerta:

nessuna allerta su tutte le zone (codice colore verde).